Cure Dentali Croazia - Policlinico Rident
Partenze da Dronero, Cuneo, Fossano, Bra, Alba e Asti (cell 380 1815510)

CORRADO DAVIDE AUTONOLEGGIO E SERVIZI: "LA STAMPA" DEL 29 DICEMBRE

CORRADO DAVIDE AUTONOLEGGIO E SERVIZI: "LA STAMPA" DEL 29 DICEMBRE



 STUDIO DENTISTICO CUNEO CURE DENTALI ESTERO CROAZIA: LA STAMPA DEL 29 DICEMBRE

 Da Cuneo alla Croazia con i pendolari dei denti

 Tre viaggi a settimana e risparmio del 50% rispetto alle cure in Italia. “Possiamo permetterci un nuovo sorriso”. I dubbi sulla qualità del servizio

AMEDEA FRANCO

INVIATA A PARENZO (CROAZIA)

Sono i pendolari dei denti. Viaggiano di notte per raggiungere il policlinico odontoiatrico Rident di Parenzo, in Croazia. Una sorta di “paradiso del sorriso”. Perché là si sorride soprattutto al momento di saldare il conto: è la metà (spesso anche meno) di quello che si paga in Italia. Sono proprio i prezzi bassi a sollevare i dubbi di molti dentisti italiani su qualità e professionalità dei colleghi croati.

Ma qui è proprio la vita che costa meno.

Il servizio navetta parte da Cuneo due-tre volte la settimana. Un’idea di Davide Corrado, di Dronero, che dal 2013 porta ogni anno alla clinica croata migliaia di persone. Un business. C’è la fila: telefonando a inizio novembre, il primo posto disponibile è a metà dicembre, prima non è possibile «a meno che qualcuno disdica».

Prima visita gratis

Si parte a mezzanotte da Cuneo per Parenzo, 700 chilometri. Il primo viaggio è gratis, così come visita, lastra panoramica, consulto e preventivo. Tra Cuneo e Asti sul comodo Mercedes monovolume salgono sei passeggeri, di cui quattro alla «prima esperienza». Gli altri due, un uomo e una donna, invece sono già in cura. «Oggi però finisco - spiega la signora che arriva da Villafranca -. È il mio undicesimo viaggio. Ho iniziato a gennaio. Faticoso? Sì ma ne è valsa la pena. Anche mio marito si è fatto curare i denti in Croazia e non ha mai avuto problemi. Se qui si lavorasse male avrebbero già chiuso da un pezzo. Il passaparola serve anche a questo». E ci tiene a precisare: «Risparmiare non significa bassa qualità. Tecniche e materiali sono certificati a livello internazionale. Il preventivo che mi avevano fatto in Italia superava i 30 mila euro senza l’impiego della ceramica che invece hanno utilizzato in Croazia».

Travolti dalle prenotazioni

Si arriva alla clinica alle 7,30. Il viaggio è trascorso veloce tra riposi e due tappe in autogrill. L’autista è al suo 91° viaggio di quest’anno: «Da due faccio questo lavoro, prima ero nell’edilizia. È un servizio che funziona, non immaginavo così tanto. Se un giorno mi avessero detto che avrei portato italiani a curare i denti in Croazia non ci avrei creduto. Siamo travolti dalle prenotazioni. Il primo viaggio è gratuito, poi ogni volta si paga 100 euro. Andiamo anche in Serbia, là c’è una struttura aperta da norvegesi». I clienti? «Giovani, pensionati, famiglie al completo».

Nella clinica

La clinica è una moderna struttura dove tutto è tirato a lucido. Il personale, la maggior parte sono donne, è giovane ed efficiente. I pazienti in attesa possono usufruire gratuitamente di wi-fi e bevande calde. Alle 8 iniziano le visite. I nuovi clienti sono sottoposti alla panoramica e poi alla visita. Il preventivo fatto in Italia era tra i 6 e i 7 mila euro, il risparmio è notevole: 3.500 euro, ma toccherebbe andare nell’altra clinica, a Fiume. Se si accetta c’è anche il trasporto gratuito fino alla seconda struttura.

Tre compagni di viaggio decidono di iniziare subito le cure. «Il medico mi ha confermato le stesse cose che mi ha detto il mio dentista però qui risparmio la metà. Sa, io faccio la colf e certe cifre non posso permettermele», spiega la signora salita a Fossano. «Non ho mai potuto permettermi un dentista e quindi mi sono un po’ trascurata. Ma finalmente anche io ora posso sperare di avere un bel sorriso». Aggiunge: «Il servizio trasporto è davvero importante, altrimenti sarebbe un problema arrivare fin qui».

I costi

L’estrazione di un dente varia tra i 25 e i 35 euro. Per quanto riguarda le protesi: dalla corona provvisoria di 22 euro a quella in ceramica su zirconio a 350 euro; lo sbiancamento va da 53 euro ai 166. Una tac 144. Si può pagare con carta di credito, bancomat, bonifico o contanti e i clienti del servizio autonoleggio hanno uno sconto del 20%. In questo policlinico spiegano che sviluppano un piano di terapia implantologica attraverso l’aiuto di uno scanner digitale computerizzato Iluma cone beam 3-D che consente la visualizzazione delle strutture dentali in tre dimensioni.

La sala d’attesa a metà mattina si riempie. Altre navette arrivano scaricando pazienti. «Una volta venivamo anche il sabato - spiega l’autista - ma i tempi di attesa per i pazienti diventavano troppo lunghi perché il fine settimana è monopolizzato dai clienti che arrivano in pullman da Roma e Sud Italia. Troppa gente, non ci stavamo nei tempi per rientrare in Italia».

Migliaia di stranieri

Nel policlinico in un anno passano circa 50 mila pazienti, per lo più stranieri perché per la gente del posto «qui è ancora troppo caro» spiega il taxista che accompagna i pazienti che vogliono farsi un giro in centro. E di alternative alla clinica ce ne sono davvero tante, basta entrare in un negozio, chiedere informazioni e subito ti scrivono su un foglietto nome e numero di cellulare di dentisti che lavorano in zona e che garantiscono essere altrettanto professionali.

Verso le 14 si riparte. Chi ha subito l’estrazione di uno o più denti è dotato di mascherina, borsa del ghiaccio e le medicine da prendere senza dover andare in farmacia una volta rientrato in Italia. Nessuno si lamenta, stanchezza ed effetto anestesia invitano al sonno. Sette ore e si arriva a casa. 

"Un sentito grazie alla Dottoressa Franco che ha scritto, senza alterazione alcuna, quello che realmente ha vissuto nelle sue 24 ore di viaggio dentale all'estero"

Torna all'elenco Eventi »

Corrado Noleggio utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento